Giveaway, quando “dare per avere” è un gioco

Tra gli strumenti più efficaci che i social mettono a disposizione per aumentare le interazioni e il coinvolgimento della propria fanbase ci sono sicuramente i Giveaway.
Si tratta di concorsi a premi o contest online, attraverso Facebook e Instagram, utilizzati per pubblicizzare un sito o un prodotto, che creano engagement con i propri follower e di conseguenza migliorano la propria presenza in Rete.

Giveaway letteralmente si traduce in “dare via” qualcosa, e infatti solitamente i premi possono essere buoni sconto, prodotti o gadget, anche di poco valore, messi in palio dall’azienda promotrice del concorso.

Giveaway cos'è e come funziona

Come si svolgono

Solitamente un blogger o il social del profilo di un’azienda invita i follower a partecipare ad esempio

– scrivendo un commento ad un post
– dando un voto
– condividendo un post
– taggando altri amici
– rispondendo ad un quesito.

Tra tutti i partecipanti, al termine, si estraggono a sorte i vincitori. Tutto qui.

Ma per essere davvero efficace e garantire un buon ROI (Return of Investment) un contest di questo tipo dovrebbe osservare alcuni passaggi fondamentali. Eccone alcuni:

1 – Occhio alle regole

Prima regola, rispettare le regole. Almeno in Italia. E’ notizia di questi giorni l’aggiornamento delle FAQ del Ministero per lo Sviluppo Economico relative ai concorsi a premi che ha riportato la definizione del “modico valore” a 1€ compresi oneri fiscali, come da Decreto Regio Legge 25 luglio 1940, n. 1077. Che significa? Dal Marzo 2017 era possibile metter in palio premi che avessero un valore non superiore ai 25,82€ senza fare alcuna richiesta al ministero. Ma dal 9 Agosto 2018 è di nuovo cambiato tutto.

Da questa data, nel caso in cui il valore del singolo premio sia superiore a quello indicato nel Decreto, ossia 1€, bisognerà rispettare alcuni step normativi:

– Dichiarare il concorso al Ministero dello Sviluppo Economico;
– Compilare il modulo PREMA CO/1;
– Redigere un Regolamento di concorso;
– L’estrazione del vincitore dovrà essere eseguita in presenza di un notaio o funzionario della Camera di Commercio

Certo questo potrebbe scoraggiare qualcuno, oppure assisteremo ad una crescita esponenziale di premi come portachiavi, matite o spillette brandizzate.

A prescindere dal valore del premio, è importante redigere un regolamento e pensare ad una call to action facile e veloce, ricordando sempre che meno fatica fa, più è probabile che la gente partecipi. Gli utenti non vogliono impegnarsi in maniera eccessiva. Poche parole, pochissimi gesti, belle immagini.

2 – Scegli il momento giusto

Per far sì che un Giveaway crei un alto engagement è consigliabile creare un vero e proprio evento intorno al concorso, per incuriosire e attirare un maggior numero di partecipanti. Una buona occasione per utilizzare i concorsi a premi sono le celebrazioni di traguardi importanti raggiunti dall’azienda, come ad esempio i 10 anni dall’apertura o il raggiungimento dei 10mila follower su una pagina.

3 – Scegli un premio adeguato

Quale premio è migliore? Non esiste una regola. E’ importante capire cosa potrebbe davvero piacere al tuo pubblico, che al tempo stesso sia in linea con ciò che l’azienda offre sul mercato. Se vendi qualcosa online potresti mettere in palio un buono sconto o un coupon promozionale, se invece stai promuovendo un evento legato al tuo brand potresti regalare un accesso esclusivo alla serata. E’ comunque consigliabile rendere unico il premio, magari con una personalizzazione o un packaging particolare. Il vincitore dovrebbe provare piacere nel ricevere il regalo e al tempo stesso sentirsi un privilegiato.

4 – Trova un’idea originale

Questa è la fase in cui dare spazio alla creatività. Esistono tre macro categorie di Giveaway :

– I Rush&Win in cui vincono gli utenti più veloci.
– Gli Instant Win in cui i premi vengono assegnati casualmente durante tutta la durata del concorso.
– Gli All Win in cui è previsto un premio per tutti i partecipanti.

Scegli quello più adatto a te e poi chiediti se sia più opportuno far rispondere gli utenti ad un quiz, fargli condividere un tag o un post o postare un contenuto. A seconda di quale sia l’obiettivo, una strategia sarà più efficace dell’altra. Ad esempio se vuoi semplicemente allargare la fanpage probabilmente basterà che gli utenti tagghino i loro amici o condividano un post sui loro profili. Se invece volessi premiare la fedeltà dei tuoi follower/clienti, potresti optare per farli rispondere ad una domanda o postare una foto.

Qualunque sia la scelta, le regole del gioco dovrebbero essere chiare, semplici e garantire il minimo sforzo per chi vi partecipa.

Per non complicarti la vita, online esistono decine di piattaforme, anche gratuite, e app per gestire il tuo concorso in maniera automatizzata. Sono ovviamente personalizzabili e ti permettono di raccogliere i dati dei partecipanti, impostare risposte automatiche e gestire in modo facile e veloce l’estrazione dei vincitori, inviando a questi il messaggio di avvenuta vittoria.

5 – Promuovi il contest

Una volta confezionato il concorso più bello di sempre, bisogna pur comunicarlo e farlo conoscere in giro. Comunica l’inizio del concorso sul tuo sito e sui social, invia una mail ai tuoi clienti, scrivi un tweet, un post…e promuovi una campagna.

Il modo più facile e veloce è utilizzare le Facebook ads, che permettono di targettizzare il pubblico in maniera organica. Consigliabile anche inserire un pop up o una sezione della propria homepage del sito e ricordare periodicamente che il concorso è attivo, scrivendo una newsletter da inviare ai partecipanti per aggiornarli. La prima mail sarà la risposta automatica di ringraziamento che invierai ai partecipanti. Le successive, eventuali, serviranno a ricordar loro di coinvolgere i loro amici.

Giveaway come Organizzarlo

I vantaggi del giveaway

I Giveaway hanno il pregio di essere una forma di pubblicità economica e non invasiva, che piace al pubblico perché lo rende partecipe e lo fa sentire protagonista. Di ritorno, all’azienda permettono di testare l’efficacia di una campagna o il gradimento di un prodotto, di raccogliere informazioni e dati importanti sui propri clienti, aumentare la awareness del brand e allargare la propria fanbase e spesso sono un modo, a costo zero, per avere dei contenuti originali generati dagli utenti riutilizzabili per diversi scopi.

Quindi…se hai capito come funzionano e hai voglia di promuovere la tua azienda in maniera originale, non ti resta che provarci e “metterti in gioco”.

Print Friendly, PDF & Email