Alzi la mano chi in questi giorni non ha ricevuto almeno un alert, una mail o un post che annunciava l’arrivo del “Black Friday”.
Il giorno degli affari che, sempre più spesso, dura ben oltre le 24 ore e si prolunga di tre giorni fino al “black monday”.
Il Black Friday è il venerdì che segue il “Thanksgiving”, il Giorno del Ringraziamento americano. Per tradizione è anche il primo giorno degli acquisti dei regali di Natale e proprio per questo è un indicatore statistico per stimare l’andamento dei consumi natalizi.
Ma perché si chiama Black Friday? E perché ormai è diventato un appuntamento fisso nel calendario? Ecco 10 curiosità che potrai condividere oggi con i tuoi amici o colleghi di lavoro sul “giorno più nero dell’anno” , che per molti commercianti diventa il “più rosa” :

1 – IL GIORNO DEGLI IDRAULICI

Negli Stati Uniti è il giorno più impegnativo dell’anno per gli idraulici. Infatti nel Thanksgiving Day è tradizione invitare a casa amici e parenti per il pranzo. Con conseguente utilizzo spasmodico del bagno. E così quegli scarichi, già parzialmente intasati ma trascurati nei giorni precedenti, trasformano in “nero” il venerdì di molti bagni americani.

2 – I POLIZIOTTI “NERI” DI PHILADELFIA

Un articolo del New York Times del 1975 riporta la frase “Black Friday” riferita a Philadelphia. Gli agenti di polizia della città, frustrati dalla congestione del traffico causato dagli acquirenti nel corso della giornata, iniziarono a riferirsi ad essa in modo derisorio con “Black Friday”.

3 – REGISTRI CONTABILI TORNANO “NERI”

L’espressione deriverebbe dal linguaggio contabile. In questa giornata i commercianti vendono così bene da rientrare nelle cifre “nere”. Il Black Friday rappresenta la giornata con il più alto fatturato rispetto a tutti gli altri giorni dell’anno, almeno negli Stati Uniti.

4 – L’ANTENATO DI BABBO NATALE

Prima del Black Friday c’erano le sfilate di Babbo Natale organizzate dai grandi centri commerciali come Macy’s o Eaton’s, che scandivano l’inizio dello shopping natalizio e facevano registrare il boom di acquisti. Fino al 2001 il primato di regali si registrava nel sabato che precede il Natale. Il famoso giorno dei “ritardatari” dell’ultimo momento.

5 – IL GIORNO CON PIU’ MALATI

Essendo il Giorno del Ringraziamento tradizionalmente di giovedì, molti lavoratori americani “stranamente” si danno malati il venerdì seguente per fare ponte e avere a disposizione 4 giorni di vacanza.

6 – FILE DA RECORD

Per aggiudicarsi gli affari migliori, le file fuori dai grandi store iniziano anche alcuni giorni prima. Il record di attesa spetta a due signore della California che nel 2014 campeggiarono per 22 giorni davanti al negozio di elettronica BestBuy per accaparrarsi un televisore super scontato.

 

Black Friday file

 

7 – I SALTA FILA

Per snellire le file e risparmiare tempo, durante il Black Friday si organizzano dei veri e propri servizi di “salta la fila” con persone che si fanno pagare per fare la fila al posto nostro.  Negli Stati Uniti questi “segnaposto” umani guadagnano anche 45 dollari l’ora.

8 – IL CONTA MORTI

Il sito “Black Friday Death Count” registra il numero di morti e feriti registrati durante la giornata fin dal 2010. Attualmente conta 10 morti e 111 feriti. Cliccare su http://blackfridaydeathcount.com/ per credere.  Gli incidenti non sempre avvengono quando si tenta di accaparrarsi l’ultimo prodotto a prezzo ridotto. Spesso ci si accapiglia semplicemente per l’ultimo posteggio libero.

 

Black Friday Calca

 

9 – IL GIORNO DEI SINGLE
La variante cinese è il “Singles Day”, che detiene il record mondiale di vendite, è il giorno dei super sconti dedicati ai single l’11 di Novembre. Qualche anno fa, in una sola ora in Cina sono stati venduti due milioni di reggiseni. Messi uno sopra l’altro verrebbe fuori  una pila alta tre volte più dell’Everest.
10 – CHI SPENDE DI PIU’?
iù del 30% degli americani fa acquisti nel Black Friday. Si stimano più di 102 milioni di persone. Secondo un sondaggio della National Retail Federation, negli Stati Uniti l’acquirente medio spende quasi $ 300 il giorno del Black Friday.
I millennial americani sono la generazione più devota al Black Friday. Circa il 53,8% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni e il 62,1% di quelli tra 24 e 35 anni fanno acquisti nella settimana del Black Friday.
Black Friday Acquisti
Ora che sai tutte queste cose, sei pronto per fare i tuoi acquisti online? Bene, cerca solo di non farti fregare. Già perché proprio in occasione del Black Friday molti produttori fanno i furbetti e costruiscono articoli di bassa qualità. Alcuni prodotti pubblicizzati con forti sconti nel Black Friday sono noti come” prodotti derivati”, articoli realizzati dallo stesso produttore che assomigliano al modello standard ma con alcune differenze molto rilevanti in termini di qualità e componenti meno costosi. Un trucco per capire se quello che stiamo acquistando è davvero ciò che crediamo è controllare il numero di serie e verificare che sia lo stesso della versione “a caro prezzo”.
Print Friendly, PDF & Email